Il viaggio

blank
ADHD (DDAI) E DISTURBI DELLA COORDINAZIONE MOTORIA
4 Settembre 2019
blank
ERGOTERAPIA PER ANZIANI A DOMICILIO
23 Settembre 2019
blank

Percorso

Scrivo questo articolo di getto poi seguiranno vari approfondimenti teorici delle mie ricerche fatte sul tema.

Inizialmente ho percorso come molti professionisti il viaggio classico di studio e approfondimenti scontrandomi poi con la pratica professionale che quotidianamente mi poneva davanti ai limiti della struttura di metodi e modelli. In teoria hanno una logica molto lineare che però nella pratica trova difficoltà in quanto essa include un infinità di variabili impossibili da includere tutte e tenere sotto controllo. Nell´incontro ci sono una moltitudine di sistemi che si connettono e ognuno di loro ha un suo flusso e una sua rete personale sia essa umana o ambientale.

Così in questi anni ho passato infinite ore a studiare e osservare i sistemi e le loro connessioni e interazioni.

Da professionista in ergoterapia non mi sono mai tolta gli occhiali del fare, il mio focus è sempre stato rivolto verso le attività umane e la loro messa in pratica. Come, perché, dove l´uomo fa? Cosa lo spinge a fare e cosa lo spinge a scegliere determinate attività quotidiane e richieste?

Alcuni anni fa mi sono ritrovata io ad essere bloccata nelle mie azioni quotidiane e lavorative senza un motivo fisico o apparente, semplicemente mi sono seduta e man mano che il tempo passava agivo sempre meno concretamente e sempre di più mentalmente. In quel periodo decisi di intraprendere diversi percorsi per cercare di capire cosa mi stava succedendo ma non trovavo soluzioni. Tantissime magnifiche pratiche ma non cambiava nulla in modo permanente. Così incontrai l´analisi dei processi mentali profondi e la modificazione degli imprinting emotivi di Giorgio del Sole.

Oggi posso affermare e testimoniare con il mio lavoro e le mie attività che questo percorso e studio mi ha finalmente dato alcune delle risposte che cercavo ma sopratutto mi ha riportata ad agire tutto il mio potenziale in tutte le sfere della mia vita. Diciamo che ho passato un momento dove la fede nel trovare alcune risposte si era affievolita e con lei anche la mia energia nelle attività che mi trovavo a voler affrontare ogni giorno.

Ora, attraverso il lavoro che faccio e la mia vita posso condividere gli strumenti appresi e divulgare sempre più questo percorso di conoscenza e cambiamento della propria vita.

Il mio motto è: non sempre ci sono risposte ma ci sono sempre azioni e risultati