Pet Therapy Relazionale

Una zampa o uno zoccolo possono portarti in luoghi inesplorati

Pet Terapy Relazionale


Nella pet therapy relazionale i principi fondamentali si basano sulla zooantropologia mettendo al centro la relazione tra animale e essere umano. I contributi di aiuto e miglioramenti non che di sostegno derivano dalle attività di relazione che si intraprendono.

Le attività relazioni vengono scelte in base al vissuto e le necessità del qui e ora. I rapporti e modalità variano a seconda delle attività che si mettono in atto al momento dell´interazione e la conseguente relazione.

Diversi sono gli effetti delle attività relazionali proposte, tra questi troviamo effetti calmanti, decentrativi o capaci di aumentare l´autostima, stimolanti; altri aiutano la persona nell´autonarrazione o apportano maggiori competenze alla persona, favoriscono la cura di sé e la socializzazione.

Cosa viene fatto


Nelle attività di Pet Therapy relazionale l´animale non viene utilizzato ma viene coinvolto al fine di contribuire, attraverso una relazione vera e rispettosa, al cambiamento, al passaggio degli stati evolutivi che portano il bambino o l´adulto a instaurare dinamiche non funzionali alla propria vita.

L´animale viene visto come soggetto, partner relazionale in questo modo si evita sia la strumentalizzazione che per la zooantropologia l’animale deve essere considerato come alterità, ossia rispettato come soggetto e come diverso ovvero come “partner di relazione”, evitandone sia la strumentalizzazione che l’antropomorfizzazione (l´animale viene rispettato come tale senza attribuirgli ne caratteristiche ne qualità umane).

La relazione con l´animale permette di affrontare inizialmente in casi specifici delle problematiche profonde partendo da una relazione a costo zero, senza richieste, non giudicante e affettivamente compensativa e nutriente al fine di iniziare a creare strumenti e modalità per passare a stati relazionali alla pari.

Cos’è la pet therapy relazionale


La pet therapy consiste in attività di sostegno terapeutico, che si attuano attraverso l’utilizzo della relazione uomo-animale (cane, gatto, coniglio, ratto o cavallo). L´aproccio si basa sulla visione centrata sul cliente pertanto gli interventi e gli obiettivi vengono stabiliti in base alle necessità e alle richieste della persona definendo in seguito le specifiche interrelazioni con l´animale.

In sientesi nella Pet therapy relazionale si definiscono i percorsi in base ai bisogni della persona attuando l´intervento attraverso attività di relazione con gli animali al fine di facilitare e migliorare le condizioni di salute.


I vantaggi della relazione con gli animali riguardano: La promozione del benessere, agendo su diverse istanze motivazionali, emozionali, funzionali, cognitive; La facilitazione e il supporto di processi terapeutici e riabilitatativi, favorendo percorsi compensativi, aumentando l´efficacia o l´efficienza dei percorsi in atto l’integrazione sociale e affettiva della persona, avvalendosi di strumenti relazionali, di autostima e comunicativi;

La relazione con l´animale include importanti leve di tipo educativo, stimolanti, di decentramento, di indirizzo o renindirizzo e di sostegno in gradi di apportare importanti mezzi per favorire un percorso evolutivo della persona.

Una zampa o uno zoccolo possono portarti in luoghi inesplorati

Pet Terapy Relazionale


Nella pet therapy relazionale i principi fondamentali si basano sulla zooantropologia mettendo al centro la relazione tra animale e essere umano. I contributi di aiuto e miglioramenti non che di sostegno derivano dalle attività di relazione che si intraprendono.

Le attività relazioni vengono scelte in base al vissuto e le necessità del qui e ora. I rapporti e modalità variano a seconda delle attività che si mettono in atto al momento dell´interazione e la conseguente relazione.

Diversi sono gli effetti delle attività relazionali proposte, tra questi troviamo effetti calmanti, decentrativi o capaci di aumentare l´autostima, stimolanti; altri aiutano la persona nell´autonarrazione o apportano maggiori competenze alla persona, favoriscono la cura di sé e la socializzazione.

Cosa viene fatto


Nelle attività di Pet Therapy relazionale l´animale non viene utilizzato ma viene coinvolto al fine di contribuire, attraverso una relazione vera e rispettosa, al cambiamento, al passaggio degli stati evolutivi che portano il bambino o l´adulto a instaurare dinamiche non funzionali alla propria vita.

L´animale viene visto come soggetto, partner relazionale in questo modo si evita sia la strumentalizzazione che per la zooantropologia l’animale deve essere considerato come alterità, ossia rispettato come soggetto e come diverso ovvero come “partner di relazione”, evitandone sia la strumentalizzazione che l’antropomorfizzazione (l´animale viene rispettato come tale senza attribuirgli ne caratteristiche ne qualità umane).

La relazione con l´animale permette di affrontare inizialmente in casi specifici delle problematiche profonde partendo da una relazione a costo zero, senza richieste, non giudicante e affettivamente compensativa e nutriente al fine di iniziare a creare strumenti e modalità per passare a stati relazionali alla pari.

Cos’è la pet therapy relazionale


La pet therapy consiste in attività di sostegno terapeutico, che si attuano attraverso l’utilizzo della relazione uomo-animale (cane, gatto, coniglio, ratto o cavallo). L´aproccio si basa sulla visione centrata sul cliente pertanto gli interventi e gli obiettivi vengono stabiliti in base alle necessità e alle richieste della persona definendo in seguito le specifiche interrelazioni con l´animale.

In sientesi nella Pet therapy relazionale si definiscono i percorsi in base ai bisogni della persona attuando l´intervento attraverso attività di relazione con gli animali al fine di facilitare e migliorare le condizioni di salute.


I vantaggi della relazione con gli animali riguardano: La promozione del benessere, agendo su diverse istanze motivazionali, emozionali, funzionali, cognitive; La facilitazione e il supporto di processi terapeutici e riabilitatativi, favorendo percorsi compensativi, aumentando l´efficacia o l´efficienza dei percorsi in atto l’integrazione sociale e affettiva della persona, avvalendosi di strumenti relazionali, di autostima e comunicativi;

La relazione con l´animale include importanti leve di tipo educativo, stimolanti, di decentramento, di indirizzo o renindirizzo e di sostegno in gradi di apportare importanti mezzi per favorire un percorso evolutivo della persona.